Lug
13

Fotografia di interni, strumento di marketing immobiliare

La fotografia rappresenta il primo contatto che un cliente del 2016 ha con l’immobile che intende affittare o comprare.
La presenza di internet ha reso disponibile una grandissima quantità di immagini di immobili, dando la possibilità all’utente di selezionare quali vedere e quali escludere fin dall’inizio.
L’importanza di fotografie ben scattate unite ad un buon annuncio, diventa quindi un requisito fondamentale per raggiungere il proprio obiettivo.

Questa riflessione è il risultato della nostra esperienza e dell’osservazione della realtà e del comportamento di chi cerca un immobile.  questa riflessione ci ha portato a scegliere di dedicare molto tempo alla fase relativa alla fotografia degli interni.

Fin dai primi giorni della nostra attività, abbiamo cercato di scattare delle foto chiare, con una buona risoluzione, diritte, facendo attenzione alla luce; l’illuminazione è arrivata con l’home staging.

Mettendo in relazione i dati conosciuti sull’efficacia dell’home staging, con i nostri dati relativi alle visualizzazioni degli immobili con immagini migliori rispetto a quelli con immagini meno precise, ci siamo convinti a fare il salto di qualità. 

Abbiamo approfondito lo studio della fotografia di interni e deciso di dedicare ad essa una buona parte del tempo relativo all’acquisizione dell’immobile.

Non solo allestimento quando è possibile, ma anche sempre fotografie curate nei particolari.
Questo non significa “ritoccare” le foto.
Non parliamo di rendere più bello, più luminoso o più spazioso un ambiente che non ha queste caratteristiche.
Si tratta di mostrare in foto quello che vedrà l’occhio nudo durante l’appuntamento: i veri colori, la reale profondità dello spazio.

Per fare ciò occorrono alcune ore all’immobile e alcune ore di lavoro per scegliere le fotografie migliori, lavorarle e pubblicarle con l’annuncio più adatto.

Questo è uno dei motivi per cui:
1)  lavoriamo su un immobile solo se è in esclusiva;
2) scegliamo gli immobili su cui lavorare;
3) lavoriamo in “solitudine”: avendo le chiavi dell’immobile, scegliamo di dedicare il giusto tempo alla fotografia. Spesso si può trattare di qualche ora. E spesso, i proprietari non percepiscono immediatamente i benefici di questo lavoro.

Per raggiungere il proprio obiettivo, il primo passo dopo aver fissato il giusto prezzo,  è lavorare utilizzando gli strumenti giusti.

Volete vedere quale sarebbe l’effetto del vostro appartamento dopo un nostro servizio fotografico?
Scrivete una mail a info@homingimmobiliare.it