Ott
24

Obiettivo 10% per la cedolare secca nel 2018

La cedolare secca è stata una rivoluzione per gli affitti.

Ha letteralmente rappresentato un punto di svolta:
– aliquote sugli affitti più basse di quelle previste in precedenza;
– eliminazione della imposta di registro e di bollo;
– semplificazione delle procedure di registrazione dei contratti.

In pratica si paga di meno e in modo più semplice.
Il 21% per i contratti a canone libero ad esempio.

E ancora. Si paga anche meno se si sceglie di affittare a canone concordato.
Tipo, il 10% per i contratti agevolati.

Ma fino a quando si può “approfittare” di queste aliquote ultra scontate?

La nostra risposta ci porta diritti al 31 dicembre 2017.

A meno che…
Facciamo un passo indietro. Se la cedolare secca sugli affitti è diventata una forma di tassazione stabilmente prevista dal nostro ordinamento, lo stesso non si può dire delle sue aliquote.
Basti pensare che quella per i canoni concordati era prima al 19%, poi scesa al 15% e poi ancora al 10%.

A meno che…
Questi sono i giorni di approvazione della Legge di stabilità per il 2018 e fonti autorevoli (lo stesso Ministro per le Infrastrutture e trasporti Graziano Delrio), parlano di una conferma per il prossimo anno dell’aliquota super agevolata per la cedolare secca.

Del resto, è una misura che fin da subito è piaciuta ai contribuenti, tanto che si chiede da più parti la possibilità di estenderla anche alle locazioni commerciali.
Se ci fosse la proroga al 2018, secondo noi, ci sarebbero serie possibilità di trasformare questo provvedimento fiscale in una misura strutturale.

Anche se, dopo sette anni dalla sua introduzione, in molti ancora non hanno ben compreso il suo funzionamento, la cedolare secca è uno strumento fiscale importantissimo per i proprietari di immobili in affitto.

Aspettiamo il testo definitivo della Legge di stabilità, e incrociamo le dita!
Noi, come sempre, vi terremo aggiornati, ma nel frattempo, se ancora non conoscete la applicabilità della cedolare secca ai vostri contratti, mandateci una mail all’indirizzo: info@homingimmobiliare.it